I fratelli Karamazov

Voto medio di 5568
| 813 contributi totali di cui 625 recensioni , 184 citazioni , 2 immagini , 2 note , 0 video
nanimemente considerata tra le opere più alte della letteratura russa e di tutto l’Ottocento europeo, I fratelli Karamazov è l’ultima fatica di Dostoevskij. Pubblicato in parte, tra il 1879 e il 1880, sul «Messaggero Russo», vide la luce nella sua fo ...Continua
Berlinerin
Ha scritto il 25/05/20
Finalmente, dopo anni di risoluzioni e tentennamenti, mi sono avvicinata alla letteratura russa. E l’ho fatto col botto, dato che "I fratelli Karamazov" è considerata una delle opere più importanti non solo della letteratura russa, ma anche di quella...Continua
Taldetali
Ha scritto il 06/05/20
A parer mio, Dostoevskij è lo scrittore assoluto. Il neo del suo scrivere è, ecco, che la storia nel suo complesso è pura tappezzeria. Egli è il magnifico narratore di grandiosi monologhi, ma non coinvolge nella storia che narra (non mi si prenda per...Continua
Rosanna
Ha scritto il 30/04/20
Perché, Dosto, non ti ho incontrato prima, perché??? Incontrare Te e le tue nevrosi, svelatemi alla fine del libro dal caro Sigmund! Ti avrei amato alla follia da adolescente, come ti amo ora? Forse no. Forse non avrei apprezzato il tuo stile e il t...Continua
NoxRuit
Ha scritto il 28/04/20
Fare una breve recensione "social" dei Fratelli Karamazov è come farla della Bibbia, sostanzialmente inutile: non è certo a causa di una recensione che si decide di leggere o non leggere un romanzo come questo. Tanto per scrivere qualcosa: ci sono ro...Continua
Terenzia
Ha scritto il 19/04/20
Dio e sangue
Ho letto "I fratelli Karamazov" subito dopo aver concluso "I demoni", ormai catturata dal fascino del crimine, dalla rappresentazione del male che a Dosto riesce così bene. Nonostante il fondo di oscurità che accomuna entrambi i romanzi, non riesco a...Continua

Fenice
Ha scritto il Feb 06, 2020, 14:07
All'angelo del cielo ho già parlato, ma adesso devo raccontarlo ad un angelo sulla terra.
selfzeroing
Ha scritto il Dec 13, 2017, 13:20
Non parlo solo per i padri di qui, ma dico a tutti i padri: "Padri, non addolorate i figli vostri!". Compiamo prima noi stessi l'insegnamento di Cristo e soltanto allora ci sarà permesso di chiedere qualcosa anche ai nostri figli. Altrimenti non siam...Continua
Pag. 1030
selfzeroing
Ha scritto il Dec 13, 2017, 13:18
"Il sentimento della caduta e della bassezza è altrettanto necessario a queste nature sfrenate e incontenibili quanto il sentimento di una superiore nobiltà"
Pag. 968
selfzeroing
Ha scritto il Dec 13, 2017, 13:17
« [...] perché siamo nature vaste, karamazoviane - e proprio a questo volevo arrivare - capaci di unire tutte le possibili contraddizioni e di contemplare in un colpo i due abissi, l'abisso sopra di noi, degli ideali più alti, e l'abisso sotto di noi...Continua
Pag. 968
selfzeroing
Ha scritto il Dec 13, 2017, 13:16
« [...] Siamo buoni e bravi, ma soltanto quando tutto ci va bene. Al contrario, siamo persino travolti, proprio travolti, dagli ideali più nobili, ma soltanto a condizione che essi si realizzino da soli, ci cadano sul tavolo dal cielo e, soprattutto,...Continua
Pag. 966

Bertonius
Ha scritto il Oct 24, 2018, 18:24

Wordsworth Classics
Renzo Demasi
Ha scritto il Jan 01, 2018, 03:14

mavi
Ha scritto il Mar 31, 2018, 20:53
Naturalmente lo stile è indiscutibile, scrittura eccellente. Ma i personaggi. stavolta non mi hanno conquistato, non ne ho trovato uno simpatico!
Katia
Ha scritto il Jan 09, 2017, 18:28
L'ho lasciato sullo scaffale e al suo posto ho iniziato Lessico famigliare della Ginzburg. Ero arrivata a pagina 284 o giù di lì (ho segnato la data del 31, ma in realtà ho smesso il 15: più tardi ci ho fatto giusto un salto). E' stata una cattiva id...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi