L'arcobaleno della gravità

Voto medio di 576
| 161 contributi totali di cui 140 recensioni , 21 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
L'arcobaleno della gravità, pubblicato nel 1973, è stato riconosciuto come uno dei grandi romanzi storici del Novecento, capace di scardinare gli schemi della narrativa tradizionale, proponendosi al tempo stesso come una riflessione su temi eterni e ...Continua
Terminato dopo parecchi mesi di lettura, intervallata con altri romanzi meno ostici. Non è stata una passeggiata farsi strada in questa mostruosa e caotica sarabanda di vicende, personaggi, gag, digressioni a sfondo storico-scientifico e varie osceni...Continua
Non ci ho capito nulla, ma bello bello bello
Riletto dopo dieci anni circa: ci ho capito poco, mi è di nuovo sfuggito il senso totale delle storie che si intrecciano in questo caleidoscopio fantastico, ma bello bello bello. Ogni capitolo è una meraviglia, ogni personaggio possiede una solidità...Continua
NO. Ps. Non avrei voluto aggiungere al altro, ma spiego il mio "no": è contro l'entropia, l'esagerazione, la prolissità, lo schifo. Ahimè la genialità (?), la pazzia, la competenza fisico-matematica (!) non sono state sufficienti a farmi apprezzare q...Continua
Quando ero piccolo giocavo spesso con le biglie, non ne avevo molte, ma una quindicina circa sì e la mia biglia preferita era quella che troviamo qui in copertina in primo piano. Ricordo che la guardavo così da vicino che quasi quasi mi girava la tes...Continua
Dunquesh
Wrote 2/1/18
Gravità senza arcobaleno
Lettura molto difficile a prescindere dal considerevole numero di pagine (oltre 1000). Emerge una notevole competenza di Pynchon nel gestire l'intorno storico di cui si tratta nel romanzo. Ma rimane una sensazione di confusione generale. Anche dal pu...Continua

untipoparticolare
Wrote Mar 26, 2016, 20:08
Le colonie sono i gabinetti esterni dell'anima europea, dove uno può calarsi le braghe e rilassarsi un po', gustando l'odore della propria merda. Dove uno può piombare ruggendo sulla facile preda negra, dando fondo alla propria voce, ingozzandosi all...Continua
Pag. 441
untipoparticolare
Wrote Mar 15, 2016, 10:26
"Vaffanculo" sussurra Slothrop. È l'unica formula magica che conosce e, nel suo genere, piuttosto efficace in qualsiasi circostanza.
Pag. 287
untipoparticolare
Wrote Mar 15, 2016, 10:23
Oh, Roger si sente prendere da una rabbia furiosa - come diavolo avrebbe potuto vivere senza di lei? Lei è il tepore britannico che protegge le sue spalle curve, il passero invernale stretto tra le sue mani. È quello che ha di più puro, di innocente,...Continua
Pag. 252
untipoparticolare
Wrote Mar 15, 2016, 10:17
Per la Guerra è una necessità dividere, suddividere, anche se la propaganda insiste sempre sulla necessità di unire, di allearsi, di collaborare. La Guerra non sembra aver bisogno di una coscienza popolare, collettiva, neppure come quella ideata dai...Continua
Pag. 189
untipoparticolare
Wrote Mar 15, 2016, 10:10
Il cuore di Roger aveva avuto un'erezione, ed era venuto. Si, era stata proprio quella la sensazione che aveva provato: un grande fremito a livello epidermico era salito dalla linea mediana aprendosi a V, fino a inondargli i capezzoli... è l'amore, è...Continua
Pag. 175

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add