La fine è il mio inizio

Un padre racconta al figlio il grande viaggio della vita

Voto medio di 3992
| 631 contributi totali di cui 488 recensioni , 143 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Tre mesi prima di morire, Tiziano Terzani chiama il figlio Folco a Orsigna, nella loro casa di montagna, per raccontargli la sua vita. Padre e figlio si incontrano sotto un albero, unico testimone un registratore, e parlano della vita passata, delle ...Continua
Pilastrid
Ha scritto il 01/07/20

Interessante ma pesantissimo da leggere. Biografia dialogata; scoperta di altre culture e società, soprattutto asiatica

Laila
Ha scritto il 27/04/20
L'ultimo regalo di Tiziano Terzani, un lascito senza precedenti. Vengo a conoscere questa persona straordinaria nel suo momento più vicino alla morte, e dopo 500 pagine di suoi racconti, esperienze, incontri, viaggi, nell'ultima pagina ero anche io i...Continua
eternoritorno
Ha scritto il 03/04/20
Un'eredità a tutto il mondo
Raggiungere un momento come la morte avendo la certezza che tutto ciò che è stato fatto era volto a quel preciso istante. Vengo a conoscere Terzani nella sua morte e ne vengo letteralmente rapita. Tutta la sua vita rappresenta una certezza per la qua...Continua
Maurizio A. R.
Ha scritto il 24/01/20
E` il quarto libro di Terzani che leggo, e devo dire che pochi scrittori mi danno la stessa emozione, mi colpiscono così in profondità`. Il che colpisce ancor di più in questo caso, perché la trascrizione è del figlio Folco (che emotivamente ha molto...Continua
cordelia
Ha scritto il 07/05/19
“La bellezza del mondo sta nella sua diversità “
E’ un romanzo, un saggio, un’autobiografia ?! Semplicemente il racconto intenso, lunghissimo e coinvolgente di un giornalista che si è trasformato negli anni dopo aver viaggiato nel mondo alla ricerca non solo dell’avventura ma di se stesso. Il libr...Continua

Ellen
Ha scritto il Jan 08, 2020, 10:17
E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell'aria. Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla. Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio.
Alelibre
Ha scritto il Sep 14, 2017, 13:09
Tutto il sistema è fatto in modo che l’uomo, senza neppure accorgersene, comincia sin da bambino a entrare in una mentalità che gli impedisce di pensare qualsiasi altra cosa. Finisce che non c’è nemmeno più bisogno della dittatura ormai, perché la di...Continua
Filippo Pacini
Ha scritto il Jul 20, 2017, 10:14
“Facciamo una cosa molto semplice, viviamo vite troppo di corsa, troppo piene di stimoli, continuamente distratti dal lavoro, dal telefono, la televisione, i giornali, da quelli che ci vengono a trovare. Siamo sempre di corsa, sempre di corsa, non ci...Continua
Smarties
Ha scritto il Jul 27, 2016, 09:20
Questo è il bello della vita, no? [...] E' niente, ma ogni giorno lui diventa lui, accumula esperienze, chiacchiere, memorie, saggezza se vuoi, successi, insuccessi, e questo gli dà l'identità.
Pag. 458
Smarties
Ha scritto il Jul 27, 2016, 09:19
E la regola secondo me è: quando sei a un bivio e trovi una strafa che va in su e una che va in giù, piglia quella che va in su. E' più facile andare in discesa, ma alla fine ti trovi in un buco. A salire c'è più speranza.
Pag. 450

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi