Le intermittenze della morte

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 3790
| 803 contributi totali di cui 661 recensioni , 139 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 2 video
In un non meglio identificato Paese, allo scoccare della mezzanotte di un 31dicembre, s'instaura l'eternità, perché nessuno muore più. L'avvenimento suscita a tutta prima sentimenti di giubilo e felicità, ma crea anche scompiglio in ogni strato socia ...Continua
Luigi Testa
Ha scritto il 24/09/19
Amaro in bocca.

Della produzione letteraria di Saramago ho letto quasi tutto e posso affermare a malincuore e con assoluta certezza che questo sia il suo romanzo meno riuscito.

Lorenzo A.
Ha scritto il 01/09/19
Se "Cecità" poteva essere riassunta nel "Cosa di noi se da un giorno all'altro diventassimo tutti ciechi?", "Le intermittenze della morte" risponde all'interrogativo "Cosa di noi se da un giorno all'altro non morissimo più?". A differenza dell'altra,...Continua
Enrico Moretti
Ha scritto il 23/08/19
In un paese non specificato la morte interrompe la sua attività e improvvisamente tutti i parametri cambiano ma con essi non cambia l’uomo che rimane negativamente fedele a se stesso nel suo comportamento. Tutta la prima parte del libro, che ruota at...Continua
Irene :)
Ha scritto il 21/07/19
Le intermittenze della morte
Inizialmente un po' prolisso e personalmente anche un po' faticoso da trovare interessante e solo a metà c'è finalmente una svolta, un motivo per andare avanti nella lettura e riconoscere il genio di Saramago che ho apprezzato in Cecità. Leggerò sicu...Continua
Darkàla92
Ha scritto il 10/07/19
Un inizio (che è anche una fine) epico
I racconti di Saramago sono sempre così sovversivi e apocalittici. Sono veri, ma allo stesso tempo fuori da ogni logica e immaginazione, sono un pugno nello stomaco che non fa solo male, ma fa anche riflettere, sulla vita, sul suo significato, sulle...Continua

Darkàla92
Ha scritto il Jun 21, 2019, 11:50
[...] Filosofare è imparare a morire.
Pag. 40
Darkàla92
Ha scritto il Jun 19, 2019, 11:57
Ha ragione, signor filosofo, è proprio questo il motivo per cui esistiamo noi [la Chiesa], perché le persone conducano tutta la loro vita con la paura al collo e, giunta l’ora, accolgano la morte come la liberazione.
Pag. 38
Alice
Ha scritto il Apr 28, 2018, 17:51
A proposito, non resistiamo a rammentare che la morte, di per sé, da sola, senza alcun aiuto esterno, ha sempre ammazzato molto meno dell'uomo.
Pag. 113
Alice
Ha scritto il Apr 22, 2018, 19:41
Alla chiesa non si è mai chiesto di spiegare comunque, l'altra nostra specialità, oltre alla balistica, è stata di neutralizzare, con la fede, lo spirito curioso.
Pag. 22
wolenboeken
Ha scritto il Sep 14, 2016, 10:42
Su di noi, la morte conosce tutto, e forse è per questo che è triste. Se è vero che non sorride mai, è solo perché le mancano le labbra, e questa lezione di anatomia ci dice che, al contrario di ciò che ritengono i vivi, il sorriso non è una question...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

A Piccoli Vani
Ha scritto il Mar 23, 2019, 09:13
( Che fastidio! ) Provo vera e propria invidia per chi arriva infondo ad ogni libro soprattutto quando sento affetto per un autore, ma non riesco proprio a proseguire. il grottesco sganascione che dal principio tanto mi divertiva nei dialoghi tra su...Continua

Teofano
Ha scritto il Nov 03, 2015, 18:18
Chopin etude Op.25 No.9
Autore:
marcovalenti
Ha scritto il Dec 08, 2014, 18:32
Suite for Solo Cello no. 6 in D major
Autore: J.S. Bach

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi