Quel che affidiamo al vento

Voto medio di 197
| 35 contributi totali di cui 25 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Sul fianco scosceso di Kujira-yama, la Montagna della Balena, si spalanca un immenso giardino chiamato Bell Gardia. In mezzo è installata una cabina, al cui interno riposa un telefono non collegato, che trasporta le voci nel vento. Da tutto il Giappo ...Continua
Daniela
Wrote 2/25/21

"A parlare con chi non c'è più, pensò, non si fa forse nulla di male"
e io anzi aggiungo che a volte fa molto bene al cuore e all'anima.
Peccato che non si ode nessuna risposta dall'altra parte!

Ccriss
Wrote 2/18/21
Storia delicata e poetica, certo un po' scontata ma non banale. Un modo di narrare il lutto e la rinascita che mi è piaciuto leggere anche senza aver trovato in queste pagine la profondità che l'argomento potrebbe richiedere. Come la copertina sembra...Continua

"In
fondo era quanto ci si augurava per tu􀄴i, che un posto dove curare il
dolore e rimarginarsi la vita ognuno se lo fabbricasse da sé, in un
luogo che ognuno individuava diverso."

"Tu parli alla gente, ma non sai chi è che ti ascolta. Però arrivi a
casa loro e li rendi felici.»
«Felici non so, ma di certo si sentono in compagnia.»
«E non è la stessa cosa?»

"Takeshi si convinse che fosse per via dei reduci, dei rimasti, che la
morte aveva effe􀄴ivamente una faccia. Che senza di loro, la morte
sarebbe stata solo una bru􀄴a parola. Bru􀄴a, ma in fondo anche
inoffensiva."


Ophelia
Wrote May 09, 2020, 09:09
Intuiva soltanto che certe cose complesse come la felicità, più che le parole, le potesse insegnare l'esempio e che, soprattutto, la gioia di vivere serviva possederla in abbondanza per poterla consegnare a un altro.
Pag. 37
tartavale
Wrote Apr 03, 2020, 16:31
e tuttavia, scrivendo questo libro, ho capito quanto importante fosse raccontare la speranza, come il compito della letteratura sia quello di suggerire nuovi modi di stare al mondo, di allacciare la dimensione di qua a quella di là. il telefono del v...Continua
Pag. 246
tartavale
Wrote Apr 03, 2020, 16:27
ecco come nasceva la gioia. era in una parola restituita, che sempre le avrebbe ricordato il prima, e avrebbe cementificato il dopo. ... tutto tornava, bastava chiamarlo con il giusto nome.
Pag. 232
tartavale
Wrote Apr 03, 2020, 16:25
in fondo era quanto ci si augurava per tutti, che un posto dove curare il dolore e rimarginarsi la vita ognuno se lo fabbricasse da sé, in un luogo che ognuno individuava diverso.
Pag. 226
tartavale
Wrote Apr 03, 2020, 16:23
era convinta anche lei che le parole... venivano alle persone per caso, ma non senza un intento.
Pag. 206

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add