Una donna

di | Editore: L'Orma
Voto medio di 171
| 18 contributi totali di cui 16 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pochi giorni dopo la morte della madre, Annie Ernaux traccia su un foglio la frase che diventerà l’incipit di questo libro. Le vicende personali emergono allora dalla memoria incandescente del lutto e si fanno ritratto esemplare di una donna del Nov ...Continua
Annissa
Ha scritto il 01/03/19
"Ora che mia madre è morta vorrei non venire a sapere più niente su di lei, niente oltre a ciò che già sapevo quand'era viva." "Non ascolterò più la sua voce. Era lei, le sue parole, le sue mani, i suoi gesti, la sua maniera di ridere e camminare, a...Continua
zumurruddu
Ha scritto il 12/01/19
“Cerco di non considerare la violenza, gli eccessi di tenerezza, i rimproveri di mia madre soltanto come tratti peculiari del suo carattere, ma di situarli all’interno della sua storia e della sua condizione sociale. Questa maniera di scrivere, che m...Continua
Beatrice
Ha scritto il 11/01/19
La forza nel ricordo
La scelta di una scrittura essenziale è forse l'unica consentita da un dolore che lascia senza fiato. Annie cerca, attraverso un memoriale, di costruire dentro di sé l'immagine della propria madre, a pochi giorni dalla scomparsa. Ne risulta il ritr...Continua
Agata e la tempesta
Ha scritto il 29/12/18
Una donna

Ne ho scritto qui:

https://parladellarussia.wordpress.com/2018/04/11/una-donna/

Ornella Mancin
Ha scritto il 22/12/18
Una figlia racconta la propria madre . Il racconto nasce dal bisogno di "celebrare" il lutto, la perdita , una perdita iniziata in parte due anni prima quando la madre era diventata demente. Il racconto è scarno, la scrittura è essenziale come è nel...Continua

Rosetta
Ha scritto il Jul 12, 2018, 09:04
“Ora mi sembra di scrivere su mia madre per, a mia volta, metterla al mondo”
Ania Marci
Ha scritto il May 12, 2018, 16:35
Era una giornata splendida. Lei era serena, seduta in macchina di fianco a me, la borsa sulle ginocchia. Come al solito parlavamo dei ragazzi, dei loro studi, del mio lavoro. Raccontava con allegria aneddoti sulle sue compagne di stanza, giusto uno s...Continua
Pag. 83

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi