Uno psicologo nei lager

di | Editore: Ares
Voto medio di 746
| 99 contributi totali di cui 16 recensioni , 80 citazioni , 2 immagini , 0 note , 1 video
Solo i "consumatori" della cultura - scrisse Gabriel Marcel nella prefazione all'edizione francese - potrebbero scambiare questo libro per un'ulteriore e ormai tardiva testimonianza sui campi di concentramento. C'è molto di più: avendo vissuto perso ...Continua
Laczko
Wrote 1/17/21
Uno psicologo nei lager
"Uno psicologo nei lager" è forse la più grande testimonianza di un sopravvissuto ai campi di concentramento: Frankl parla della sua linfa vitale, il significato. L'imperativo per Frankl è in ogni modo dare significato all'esistenza, comprendere la t...Continua
Rosanna
Wrote 4/15/20
Ho letto anch'io questo libro tutto d'un fiato, non ho potuto evitarlo, nonostante abbia alle spalle molte letture su questo argomento. E' commovente. Non esaustivo, ma commovente. Sarà stata esaustiva la vita ritrovata di Frankl e la sua carriera d...Continua
Quando sai il "perché" della tua vita, che sia fede, amore, un progetto, ogni "come" è sopportabile
Mi chiedo sempre perché leggere un altro libro che parla di deportazioni e sinceramente non ne ho idea; sono sensibile, non sono negazionista, e quando giro le pagine mi sorprende ogni volta fino a che punto può arrivare il male. Ma questa volt...Continua
Ginny
Wrote 4/13/19
La ricerca del senso
Una storia incredibile se non fosse vera, narrata con lucidità e distacco ma senza freddezza. La storia di come la ricerca del senso, che a volte sembra una condanna, diventi, nelle circostanze disperate della vita, l'unica salvezza. Il senso della v...Continua
Anne
Wrote 12/18/17
Frankl raccoglie in un piccolo saggio (capolavoro) tutte le osservazioni, impressioni, testimonianze durante la sua prigionia nei lager. Lo stile è asciutto e analitico ma non mancano descrizioni che turbano il lettore e che lo portano non solo a rif...Continua

Gudertinfine
Wrote Feb 01, 2020, 21:10
Avevamo letteralmente dimenticato la gioia e dovevamo prima riimpararla.
Gudertinfine
Wrote Feb 01, 2020, 21:06
...sulla terra esistono soltanto due razze umane, e sono queste due; la "razza" degli uomini per bene e quella dei "poco di buono".
Gudertinfine
Wrote Feb 01, 2020, 20:50
Quanto hai vissuto, nessuna potenza al mondo può toglietelo [...] E se pure si tratta di un passato, è assicurato per l'eternità! Perché essere passato è ancora il modo di essere, forse, anzi, il più sicuro.
Gudertinfine
Wrote Feb 01, 2020, 20:48
"Ciò che non mi uccide, mi rende più forte." Nietzsche
Gudertinfine
Wrote Feb 01, 2020, 20:43
L'essere indispensabile e insostituibile, tipico d'ogni individuo, fanno apparire nella giusta misura, non appena affiorano nella coscienza, la responsabilità che un uomo ha nella sua vita, lo incitano a continuare a vivere. Un uomo pienamente consap...Continua

Gudertinfine
Wrote Jan 28, 2020, 16:02
Uno psicologo nei lager
Uno psicologo nei lager
Jessica Sottoriva
Wrote Apr 24, 2019, 14:23
Perché vivi?
Perché vivi?
Perché vivi?

- TIPS -
No element found
Add the first note!

Gudertinfine
Wrote Jan 29, 2020, 09:17
Gam gam
Author: Salmo 23 del testo ebraico
Anche se andassi nella valle della morte non temerei male alcuno, perché tu sei sempre con me. Perché tu sei il mio appoggio, il posto più sicuro per me. Al tuo cospetto io mi sento più tranquillo.

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add