Central Park
by Guillaume Musso
(*)(*)(*)(*)( )(821)

Note by libre84

libre84libre84 added a note
00
Sento i suoi occhi posarsi su di me. Ho l'impressione di conoscerlo da sempre. Non capisco come un legame così intimo abbia potuto stringersi così in fretta tra di noi.
Nell'esistenza ci sono rari momenti in cui si apre una porta e in cui la vita ci regala un incontro inatteso. Quello con l'essere complementare che ci accetta così come siamo, che ci prende nella nostra interezza, che indovina e accetta le nostre contraddizioni, le nostre paure, i nostri risentimenti, la nostra collera, il torrente di fango nero che cola nella nostra testa. E che ci placa. L'incontro con colui che ci tende uno specchio nel quale non abbiamo più paura di guardarci.
libre84libre84 added a note
00
Sento i suoi occhi posarsi su di me. Ho l'impressione di conoscerlo da sempre. Non capisco come un legame così intimo abbia potuto stringersi così in fretta tra di noi.
Nell'esistenza ci sono rari momenti in cui si apre una porta e in cui la vita ci regala un incontro inatteso. Quello con l'essere c
... More