Divorzio all'islamica a viale Marconi
by Amara Lakhous
(*)(*)(*)(*)( )(646)
2005. I servizi segreti italiani ricevono un’informativa: un gruppo di immigrati musulmani, che opera a Roma nella zona di viale Marconi, sta preparando un attentato. Per scoprire chi siano i componenti della cellula viene infiltrato Christian Mazzari, un giovane siciliano che parla perfettamente l’... More

CriSting's Review

CriStingCriSting wrote a review
06
(*)(*)(*)( )( )
Siamo a Roma, è il 2005, i servizi segreti sono all’erta perché sembra che nella zona di Viale Marconi, in una comunità di musulmani, si stia preparando un attentato. Per scoprire come dove e quando viene infiltrato il giovane siciliano Christian Mazzari che prendendo il nome di Issa, si cala nei panni del tunisino ed inizia ad indagare. Contemporaneamente alla sua storia entriamo nella vita di Safia, italianizzata Sofia, giovane moglie di Said alias Felice, architetto pizzaiolo che con ironia ci fa vivere quella cultura islamica tanto diversa dalla nostra parlandoci di argomenti difficili e terribili come l’infibulazione o più “leggeri” come il dover portare il velo o vivere con un uomo che non ama. Le vite di Issa e Sofia inevitabilmente si incrociano regalandoci momenti di tenerezza e ironia. Il finale è a sorpresa e ci fa vedere tutto in un’ottica diversa anche se non sono sicura di aver capito proprio tutto ma forse è così che deve essere. Amara Lakhous con il tocco leggero ma serio che lo contraddistingue ci regala un’altra piccolo spaccato di vita, una storia che incuriosisce e che piace come mi era già piaciuto il suo Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio, ha una vena ironica che fa riflettere e sorridere ma anche emozionare