Il diario di Bridget Jones
by Helen Fielding
(*)(*)(*)(*)( )(5,754)
Mangia troppo, beve troppo, fuma troppo, ha una mamma troppo invadente, unuomo troppo sposato e troppo pochi "pretendenti". È il ritratto di una singledi oggi, moderna trentenne in carriera, quale risulta dal diario di un annodella sua vita, dove vengono raccontati, con humor e ironia, i p... More

aura's Review

auraaura wrote a review
04
(*)(*)(*)( )( )
Go, Bridget go!
Tre stelline per lo stile del romanzo, almeno cinque per la protagonista. Anche se il film con Renée Zellweger, Colin Firth e Hugh Grant è decisamente superiore al romanzo - mai cast fu più azzeccato - che vanta anche un finale migliore, memorabile il discorsetto di Darcy : "nonostante tua madre e tutto quello che ti scappa dalla bocca, mi piaci da morire così come sei..". Ecco, dopo tutte queste premesse, non mi aspettavo che il libro mi avrebbe divertito altrettanto. Ci riesce invece, forse perché Bridget Jones è l’anima buffa di tutte noi.

Essere una donna è peggio che essere un contadino... è un continuo potare e spruzzare antiparassitari: ci sono le gambe da depilare, le ascelle da rasare, le sopracciglia da strappare [..]. L'intero processo è così armonico che ti basta trascurarlo per qualche giorno perché vada tutto in vacca.
A volte mi chiedo come sarei se lasciassi fare alla natura: con una barba folta e i baffi a manubrio da ciascun ginocchio in giù, le sopracciglia a cespuglio incolto [..]. C'è da meravigliarsi se le donne non si sentono sicure di sé?