La tempesta
by William Shakespeare
(*)(*)(*)(*)(*)(3,167)

Nell'apparente semplicità della struttura, ogni tema e ogni personaggio della Tempesta ruotano attorno alla figura di Prospero, il mago, il demiurgo, il sovrano dell'isola incantata a cui approdano i naufraghi di una tempesta che egli stesso ha scatenato. Sono i suoi antichi nemici, i cosp

... More

All Quotations

MaryMary added a quotation
00
MaryMary added a quotation
00
"Noi siamo fatti della medesima sostanza dei sogni,la nostra vita breve è circondata dal sonno"
KatiaKatia added a quotation
00
ANTONIO In fondo non sbaglia troppo.
SEBASTIANO No, sbaglia solo completamente.
GONZALO Ma l’autentica rarità – quella che va al di là di ogni fede –
SEBASTIANO Come molte rarità consacrate.
GONZALO E che i nostri abiti, pur immersi come sono stati nel mare, mantengono, ciononostante, la loro freschezza e lucentezza, quasi fossero stati tinti di fresco piuttosto che macchiati dall’acqua salata.
ANTONIO Se una delle sue tasche potesse parlare gli darebbe del bugiardo.
SEBASTIANO Sì, oppure s’intascherebbe come un ladro il suo bel rapporto.
GONZALO A me pare che i nostri abiti siano nuovi come quando li indossammo la prima volta in Africa, al matrimonio della graziosa figlia del re, Claribella, con il re di Tunisi.
SEBASTIANO Bel matrimonio, quello, e nel viaggio di ritorno stiamo veramente prosperando.
ADRIANO Tunisi non fu mai adornata da un tale modello di regina!
GONZALO No, dal tempo della vedova Didone.
ANTONIO La vedova! Accidenti, e da dove spunta questa “vedova”? La vedova Didone!
SEBASTIANO Come te la prendi! E se avesse detto “il vedovo Enea”?
ADRIANO La vedova Didone, dicevate? Però ora che ci penso era di Cartagine, non di Tunisi.
GONZALO La Tunisi di oggi, signore, era la Cartagine di ieri.
ADRIANO Cartagine?
GONZALO Ve lo garantisco, Cartagine.
ANTONIO La sua parola è potente come l’arpa miracolosa. 16
SEBASTIANO Sì, ha fatto sorgere dal nulla le mura e anche le case.
ANTONIO E che farà mai di impossibile, la prossima volta? SEBASTIANO Si porta a casa quest’isola in una tasca e la dà a suo figlio al posto della mela.

liberolibro.it/la-tempesta-di-william-shakespeare
KatiaKatia added a quotation
00
ANTONIO In fondo non sbaglia troppo.
SEBASTIANO No, sbaglia solo completamente.
GONZALO Ma l’autentica rarità – quella che va al di là di ogni fede –
SEBASTIANO Come molte rarità consacrate.
GONZALO E che i nostri abiti, pur immersi come sono stati nel mare, mantengono, ciononostante, la loro fresch
... More
Ariel Z.Ariel Z. added a quotation
00
Ariel Z.Ariel Z. added a quotation
00
the strongest oaths are straw to th' fire in' th' blood
lisabiancalisabianca added a quotation
00
lisabiancalisabianca added a quotation
00
lisabiancalisabianca added a quotation
00
lisabiancalisabianca added a quotation
00
FrancescaFrancesca added a quotation
00
Full fadom five thy father lies;
Of his bones are coral made;
Those are pearls that were his eyes:
Nothing of him that doth fade,
But doth suffer a sea-change
Into something rich and strange.
Sea-nymphs hourly ring his kneel:
Ding-dong.
Da-Nee OsloDa-Nee Oslo added a quotation
00
-Perché piangi?
-Perché sono vile. Perché non oso offrirti ciò che desidero dare, e ancora meno prendere quello che se mi manca mi farà morire. Ma è inutile: più cerca di nascondersi, e più mostra quanto è grande..
Paige91Paige91 added a quotation
00
Paige91Paige91 added a quotation
00
Siamo della materia di cui son fatti i sogni,
ed è cinta da un sonno la nostra vita piccola.
Paige91Paige91 added a quotation
00
CALIBAN
Se non son spiriti, son belle creature.
Quello lì è un dio potente, e il suo liquore
è celestiale. Io mi prostro ai suoi piedi
Paige91Paige91 added a quotation
00
FERDINANDO
Ci sono passatempi faticosi
in cui però lo sforzo è compensato
dal piacere che danno; e nobilmente
possono svolgersi attività meschine;
spesso son dirette ad alti fini
le mansioni più umili

(Atto III; Scena I)