Roderick Duddle
by Michele Mari
(*)(*)(*)(*)( )(538)
Roderick ha dieci anni, e tutto quello che possiede è un medaglione. Ancora non lo sa, ma quell'oggetto lo porterà piú lontano di qualsiasi nave al largo dell'oceano. Figlio di una prostituta, cresce tra furfanti e ubriaconi in una fumosa locanda con annesso bordello. Quando la madre muore, il propr... More

Sarastitch's Review

SarastitchSarastitch wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )
Roderick Duddle o L'avventura!
Dov’è stato Michele Mari fino a oggi? Perché non mi era mai capitato in mano prima?

In Roderick Duddle troviamo Stevenson, Salgari, Dickens e tutta quella narrativa avventurosa fantastica dell’Ottocento. Orfani, prostitute, taverne, fughe e un medaglione prezioso.

Del resto, lui, figlio di un designer e un’autrice di libri per ragazzi, deve avere avuto un’infanzia ricca di ispirazioni, e infatti è anche poeta e illustratore (il trattato militare La filologia dell’anfibio è illustrato da lui), e nei suoi libri ha sperimentato tantissimi stili e argomenti diversi.
Ma torniamo a Roderick Duddle.

Roderick rimane orfano quando Jane la Magra, una prostituta così abile da aver convinto il suo padrone a farle tenere il frutto del suo lavoro invece che abbandonarlo per strada. Ma Jane dura poco, fa un lavoro un tantino pesante. E Roderick viene cacciato perché non lo vuole nessuno. Finché non salta fuori la storia del medaglione, che Jane gli ha lasciato in eredità: a quel punto tutto lo vogliono. Il medaglione, non Roderick, che deve scappare per salvarsi la vita in una girandola di avventure incredibili!