Stagioni Diverse
by Stephen King
(*)(*)(*)(*)(*)(3,522)
Un «quartetto» di racconti in bilico tra l'orrore e l'avventura, l'incubo e la fantasia. Il riscatto di un uomo condannato ingiustamente per omicidio. Il morboso rapporto tra un adolescente e un ex nazista. Quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo. Una donna che partorisce in circo... More

Daniele's Review

DanieleDaniele wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Un libro diverso
Se tutte e quattro le novelle di questo libro fossero state all'altezza della prima, avrei dato cinque stelle a questo libro.

Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank
Questa prima novella ha un ritmo serrante, descrizioni psicologiche di altissima qualità, una trama intrigante e uno stile degno di King. Mi sono veramente appassionato alla storia di Andy e ho pensato alle molte condanne quando l'imputato era innocente e alle assoluzioni quando era colpevole. Il finale è veramente avvincente e mozza fiato.

Un ragazzo sveglio
Il livello cala un po' rispetto alla prima, ma rimane comunque molto alto e la storia riesce ad accattivare il lettore fin dall'inizio. Non avevo mai letto di una relazione interpersonale del genere prima d'ora: un parassitismo all'inizio che si trasforma in un commensalismo e sfocia in un finale prevedibile, ma comunque ritmato e ricco di dettagli intimi dei due personaggi.

Il corpo
Lento a partire, ma poi la trama riesce a incalzare e ad avere un picco a circa metà/tre quarti. Amicizia, odio, amore e altri sentimenti di un gruppo di ragazzini dettagliati e descritti in modo da entrare nella mente dei protagonisti. La critica declama questa la migliore delle quattro novelle, e qui non mi trova d'accordo. La metto alla pari della seconda, ma non supera assolutamente la prima.

Il metodo di respirazione
Questa ultima e molto più corta novella parte molto lentamente, ha un picco verso la fine e nient'altro, ma va bene come finale. Decisamente non all'altezza delle altre tre.

Molto carina l'appendice finale di commenti scritta direttamente da Stephen King che ci fa capire meglio come sono nate queste novelle.
DanieleDaniele wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Un libro diverso
Se tutte e quattro le novelle di questo libro fossero state all'altezza della prima, avrei dato cinque stelle a questo libro.

Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank
Questa prima novella ha un ritmo serrante, descrizioni psicologiche di altissima qualità, una trama intrigante e uno stile degno di King. Mi sono veramente appassionato alla storia di Andy e ho pensato alle molte condanne quando l'imputato era innocente e alle assoluzioni quando era colpevole. Il finale è veramente avvincente e mozza fiato.

Un ragazzo sveglio
Il livello cala un po' rispetto alla prima, ma rimane comunque molto alto e la storia riesce ad accattivare il lettore fin dall'inizio. Non avevo mai letto di una relazione interpersonale del genere prima d'ora: un parassitismo all'inizio che si trasforma in un commensalismo e sfocia in un finale prevedibile, ma comunque ritmato e ricco di dettagli intimi dei due personaggi.

Il corpo
Lento a partire, ma poi la trama riesce a incalzare e ad avere un picco a circa metà/tre quarti. Amicizia, odio, amore e altri sentimenti di un gruppo di ragazzini dettagliati e descritti in modo da entrare nella mente dei protagonisti. La critica declama questa la migliore delle quattro novelle, e qui non mi trova d'accordo. La metto alla pari della seconda, ma non supera assolutamente la prima.

Il metodo di respirazione
Questa ultima e molto più corta novella parte molto lentamente, ha un picco verso la fine e nient'altro, ma va bene come finale. Decisamente non all'altezza delle altre tre.

Molto carina l'appendice finale di commenti scritta direttamente da Stephen King che ci fa capire meglio come sono nate queste novelle.